SU
Image Alt

RELATORI

ANTONELLA ANGHINONI

Antonella Anghinoni, nasce a Milano il 22 marzo 1966.
Diplomata allo IULM di Milano in Pubbliche Relazioni e Discipline dell’Amministrazione lavora per tre anni nel settore orafo.
Dal 1998 si appassiona agli studi teologici ottenendo un Baccellierato in Teologia alla Pontificia Università Gregoriana di Roma e una Licenza in Teologia Biblica sempre presso la stessa Facoltà.
A Gerusalemme presso la Hebrew University of Gerusalem consegue un diploma di Ebraico biblico.
Tiene conferenze, incontri biblici e ritiri spirituali in tutta Italia per laici, sacerdoti e suore. È stata relatrice a Convegni promossi dalla CEI per la pastorale familiare, dall’USMI e dalla CISM.
È autrice e conduttrice del programma televisivo in onda su Telepace “Nel nome delle madri”.
Ospite nei programmi televisivi
RAI 2:
RAI 2 “Italia allo specchio” diretta 10 febbraio 2009 – La clausura oggi
RAI 2 “Italia allo specchio” diretta 14 aprile 2009 – Cronaca di luce.
RAI 2 “Italia allo specchio” diretta 13 maggio 2009 – Fatima.
RAI 2 “Italia allo specchio” diretta 18 maggio 2009 – Pellegrinaggio del Papa in Terra santa.
Ha partecipato varie volte alla trasmissione di approfondimento culturale e religioso di RAI 2 condotta da monsignor Giovanni d’Ercole “Sulla Via di Damasco”
RAI 2 “Sulla via di Damasco” 28 febbraio 2009 – La bellezza delle donne.
RAI 2 “Sulla via di Damasco” 6 giugno 2009 – Bibbia e Festival biblico.
RAI 2 “Sulla via di Damasco” 22 gennaio 2011 – Signore cosa devo fare?
RAI 2 “Sulla via di Damasco” 12 marzo 2011 – Il coraggio delle donne.
RAI 2 “Sulla via di Damasco” 16 luglio 2011 – Apriamo la Bibbia.
Dal 2017 ospite a TV 2000 nella Trasmissione “Siamo Noi” sulle donne nella Bibbia
(8 novembre 2017 ore 14:30 “Rachele”; 14 febbraio 2018 ore 14:30 “Emorroissa”)
Da ottobre 2018 nella Trasmissione di TV 2000 “L’ora solare” speciale sulle coppie della Bibbia.
È autrice di una collana per bambini sulle donne della Bibbia: “I Petali”, Edizioni Paoline. (10 volumi che raccontano la storia delle donne della Bibbia)
Con Elide Siviero è coautrice del libro: Donne di Dio, scorci biblici, Edizioni San Paolo, 2016.
Collabora con l’Ufficio Pellegrinaggi della diocesi di Vicenza per esercizi spirituali in Terra Santa.

CANTAMARILLI

CantAmarilli è un gruppo vocale femminile creato nel novembre 2014 dalla volontà di due amiche musiciste compagne di studi al Conservatorio di Vicenza: Nicoletta Possente e Nicoletta Tretto. Amaryllis è un fiore originario dell’Africa che simboleggia fierezza, eleganza e che regala un delicato profumo. Queste qualità ben rappresentano la fisionomia del gruppo, costituito da più di trenta voci pronte ad interpretare con screziata tonalità un repertorio corale per voci femminili che spazia nelle varie epoche e affronta i più diversi generi musicali. Il coro cura la propria vocalità studiando con il M° Barbara Maniero.
Tra le numerose esibizioni del coro cantAmarilli si segnalano: Festa delle rose di carta di Vigardolo 2014, Festival Biblico di Vicenza 2015, Festa dei Carmini 2015 e 2016, festeggiamenti per i 110 anni di AIM a Vicenza, concerti per associazioni Onlus a Passo di Riva, Bressanvido e Pozzoleone, Festa delle muse a Cartigliano 2016, Concerti di Natale a Cartigliano, Polegge, Ospedaletto, Maddalene e Monticello Conte Otto. Concerti per Università adulti/anziani REZZARA a Lupia, Schio, Valdagno, Breganze e Cavazzale. Partecipazione alla 16° Rassegna corale di Breganze 2017, Lusiana nel 2018 e XXXIX Concerto d’Autunno a S. Paolo.
Nel 2018 è stato scelto come coro laboratorio al Corso di Direzione corale tenuto dal M° Massimo Donadello presso l’Istituto Diocesano di Musica sacra “Ernesto Dalla Libera” di Vicenza. Il Coro viene inoltre spesso invitato in occasione di iniziative culturali di carattere sociale e solidale o per animazioni liturgiche. Ha collaborato con il gruppo lirico Bassano per l’allestimento e i cori dell’opera lirica Carmen di Bizet e in dicembre 2018 ha partecipato al concerto “Natale d’inCanto” organizzato dal Giornale di Vicenza e Aim gruppo con la registrazione del Cd . Il concerto è stato ripreso integralmente da Tva video media. Recentemente ha cantato in ospedale di Vicenza per gli amici del V piano e hapartecipato alla trasmissione “In diretta per la Vita” cantanto dal vivo nelli studi diTvA.
La formazione è diretta dal M° Nicoletta Tretto Nata a Vicenza ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza diplomandosi in PIANOFORTE, DIDATTICA DELLA MUSICA e in MUSICA CORALE e DIREZIONE di CORO. Nel 2015 ha conseguito il diploma dell’Accademia “P. Righele”. Dal 2002 canta nel coro SCHOLA SAN ROCCO di Vicenza. Ha frequentato numerosi corsi di formazione didattico–pianistica, di specializzazione in vocalità e direzione di coro organizzati dall’ASAC e tenuti da nomi prestigiosi della coralità. Ha diretto il Coro Unitario dell’Unità Pastorale Valli Beriche e il Coro Università Rezzara sezione di Vicenza. Attualmente dirige il coro cantAmarilli e la Schola Cantorum di Monticello Conte Otto.

CRISTINA SIMONELLI

Laica, è nata a Firenze, il 24 maggio 1956. Dal 1976 al 2012 ha vissuto in un accampamento Rom, prima in Toscana, poi a Verona.

Socia del CTI dalla sua fondazione, lo coordina come presidente dal gennaio 2013.Ha conseguito la licenza in antropologia teologica nel 1995 presso l’allora Studio teologico fiorentino.

Nel giugno 1997 si è diplomata in teologia e scienze patristiche con la tesi: La fede nella resurrezione di Cristo nel “De Trinitate” di Agostino presso l’Institutum Augustinianum di Roma, dove sullo stesso tema nel 1999 ha poi difeso la tesi dottorale.

È docente di Storia della chiesa e teologia patristica a Verona (San Zeno, San Pietro Martire) e presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale (Milano).

DON ANTONIO MAZZI

Sacerdote dal 1956, nel 1984 fonda a Milano il Gruppo Exodus per recuperare i tossicodipendenti che avevano trasformato il Parco Lambro nel più grande ipermercato europeo dell’eroina. Dal 1996 è Presidente della Fondazione Exodus Onlus che gestisce e coordina una trentina di strutture in Italia e all’estero. Svolge attività di comunicazione sociale, formazione, promozione di percorsi personalizzati con bambini, adolescenti, giovani e famiglie, prevenzione e cura delle tossicodipendenze. Collabora con importanti testate giornalistiche (Gente, Famiglia Cristiana, Vita Pastorale) e televisive ed è autore di numerosi libri. Tra i più recenti (2017): Spinocchio; Stop ai bulli; Ritratti; Amori e tradimenti di un prete di strada e (2019) Il Vangelo dei piedi. Beato l’uomo che ha sentieri nel cuore.

FRÉDÉRIC MANNS, ofm

Data di nascita: 3 ottobre 1942
Luogo di nascita: Windhorst (Croazia)
Provincia Franco-Belga dei Tre Compagni
Titoli di studio: Diploma in Letteratura classica (Università di Lione, 1964)
Laurea in Teologia con specializzazione biblica (SBF, Gerusalemme, 1973)
Dottorato in Sacra Scrittura (Pontificia Commissione Biblica, 1988)
Posizione: Professore emerito attivo
Direttore (1996 – 2001)
Vice-direttore (1990 – 1993)
Clicca qui per la bibliografia completa.

DON GIANANTONIO URBANI

Guida di Terra Santa

Gianantonio Urbani (1970), presbitero della Diocesi di Vicenza, ha conseguito la licenza in Scienze bibliche e Archeologia presso lo Studium Biblicum Franciscanum di Gerusalemme, dove è attualmente professore invitato di Archeologia biblica ed Escursioni a Gerusalemme e dintorni. Nel 2018 ha conseguito la Specializzazione in archeologia tardo antica e medievale presso l’Università Cattolica del S. Cuore di Milano. È assegnista di ricerca per il Dipartimento dei Beni Culturali, Archeologia, Storia dell’Arte, del Cinema e della Musica dell’Università di Padova per lo studio del monte Tabor (Israele). Ha partecipato a campagne di scavo a Hippos-Sussita, lago di Galilea (2009), Har Karkom, deserto del Negev (2009), Magdala, lago di Galilea (2011-2012), Valle dell’Agno-Leogra a Omo della Roccia – Vicenza (2014-2019), Macheronte in Giordania (2016-2017). Si occupa principalmente dello studio dei Luoghi Santi e biblici avvalendosi dei principi di Archeologia del paesaggio e delle nuove tecnologie di teleosservazione, GIS e ricognizione di superficie. Dal 2008 accompagna anche pellegrinaggi in Terra Santa con la Fondazione Homo Viator-San Teobaldo dell’Ufficio Diocesano pellegrinaggi della Diocesi di Vicenza.

DOTT. GIUSEPPE CAFFULLI

Giuseppe Caffulli (Abbiategrasso 1962), giornalista professionista, è stato redattore di “Popoli”, la rivista missionaria dei gesuiti italiani, e, dal 1997 al 2005, caporedattore di “Mondo e Missione”, la storica rivista missionaria del Pontificio Istituto Missioni Estere. Dall’ottobre 2005 è direttore delle riviste edite in Italia dalla Custodia di Terra Santa (“Terrasanta”, “Eco di Terrasanta”) e della testata on-line Terrasanta.net. Collaboratore di quotidiani e periodici, ha realizzato reportage in diversi continenti. Nel 2005 ha vinto il concorso letterario nazionale “Volontari per i diritti” e nel 2007 ha ricevuto il “Premio giornalistico Giuliano Ragno”.

MASSIMO PAZZINI, ofm

Data di nascita: 29 ottobre 1955
Luogo di nascita: Verucchio (Rimini, Italia)
Provincia S. Antonio dei Frati Minori (Nord Italia)
Titoli di studio: Licenza in Teologia con specializzazione biblica (SBF, Gerusalemme, 1985)
B.A. in Lingua Ebraica e Lingue Semitiche Antiche (Università Ebraica, Gerusalemme, 1990)
M.A. in Lingua ebraica (Università Ebraica, Gerusalemme, 1993)
Laurea in Lingue e Civiltà orientali (Istituto Universitario Orientale, Napoli, 1998).
Posizione: Professore ordinario
Decano (2011 – 2017)
Vice-Decano (2008 – 2011; 2017 – )
Segretario (1993 – 2002)
Clicca qui per la bibliografia completa

NADIA ZENATO

Eclettica per natura, desiderosa di affrontare sempre nuove sfide e di mettersi in gioco, Nadia Zenato è nata a Peschiera del Garda, sulle sponde meridionali del lago su cui si affacciano le tenute di famiglia e ha da subito sentito che il suo destino sarebbe stato legato a quella terra, ma anche alla sua voglia di viaggiare, scoprire il mondo e confrontarsi con altre realtà.

Dopo gli studi di giurisprudenza con una tesi sulla legislazione vinicola, una specializzazione in diritto internazionale ed un Master in comunicazione aziendale e uno sul mondo del vino, entrata nell’azienda di famiglia, il primo impegno è stato quello di formare una rete commerciale che fosse espressione dei valori e della qualità di Zenato.

Dall’Italia, al continuo lavoro sull’internazionalizzazione, consolidando i mercati storici, come Usa, Canada, Nord Europa, e dedicandosi a nuovi sviluppi commerciali in paesi emergenti quali Cina, Sud Est Asiatico, Giappone, Africa, Brasile, India, etc. con una strategia bene precisa: lavorare in team con gli importatori per trasferire storia, cultura e tradizioni del nostro paese e i valori che stanno dietro alle etichette Zenato.

Oltre a dedicarsi alla strategia e alla rete vendita, Nadia Zenato è responsabile del marketing e della comunicazione dell’azienda, convinta che comunicare il vino è una mission tutta particolare. Significa portarlo fuori dal vigneto, dalla cantina, per esaltarlo e nobilitarlo in tutte le sue declinazioni. Da qui anche i progetti legati al mondo dell’arte e della cultura e l’abbinamento a marchi italiani di alta moda.

Al lavoro in azienda ha affiancato da sempre la consapevolezza, ereditata dal padre, di non dare mai niente per scontato. L’amore per la sua terra e per l’estetica, la volontà di spingere i limiti più in là, l’hanno portata a mettersi in gioco, insieme alla madre Carla, con un’altra personalissima sfida: creare un vino rosso in terra di bianchi, il Sansonina. In La Sansonina c’è tutta Nadia: un vino che la rappresenta, con radici ben piantate nel territorio e nelle conoscenze consolidate, ma con la spinta a osare, a sperimentare; un luogo che richiama e sollecita il bello, il senso estetico e l’arte.

Dal mondo del vino, dalla sua personale sensibilità per il paesaggio, l’armonia delle forme, l’artigianalità e l’arte, Nadia Zenato trae ispirazione anche per un proprio personale percorso creativo che l’ha portata a dare vita a Nadia Zenato Jewelry, la prima collezione di gioielli che ha come comune denominatore l’utilizzo, e spesso anche il riciclo, di sughero, tappi, sovratappi, accostati ai simboli del mondo del vino.

Nadia Zenato fa inoltre parte di YPO, un network internazionale che raggruppa in 125 paesi oltre 22000 imprenditori e manager con l’obiettivo di condividere idee ed esperienze e di raggiungere più alti obiettivi di crescita sia umana che professionale.

DON RAIMONDO SINIBALDI

Direttore Ufficio Pellegrinaggi Diocesi di Vicenza, ora Fondazione Homo Viator San Teobaldo
Guida di Terra Santa

Nato a Verona il 22 giugno 1961

FORMAZIONE NEL SEMINARIO DI VICENZA
Accolto nel Seminario Vescovile di Vicenza nell’ottobre del 1972, ha conseguito il diploma magistrale nel luglio del 1980, ha proseguito gli studi filosofico-teologici presso lo Studio Teologico del Seminario Vescovile di Vicenza, affiliato alla Facoltà Teologica del Triveneto, ed è stato ordinato presbitero della Chiesa Vicentina il 18 maggio 1986 per l’imposizione delle mani di mons. Arnoldo Onisto, vescovo di Vicenza.

ESPERIENZE PASTORALI IN DIOCESI DI VICENZA
Dal 1986 al 1990 è stato vicario cooperatore nella parrocchia di Malo.
Dal 1990 al 2003 è Assistente diocesano del settore giovani dell’Azione Cattolica di Vicenza e direttore dell’Ufficio diocesano di pastorale giovanile. Dal 1997 al 2003, contestualmente con questi impegni, è stato nominato dal Patriarca di Venezia Card. Marco Cè, coordinatore della pastorale giovanile del Nord–Est d’Italia.
Dal 1998 al 2008 è stato nominato Assistente unitario generale dell’Azione Cattolica della diocesi di Vicenza. Dal 2002 al 2005, contestualmente a questo impegno, è stato nominato direttore dell’Ufficio diocesano pellegrinaggi.
Dal 2008 è incaricato collaboratore della Casa di Esercizi Spirituali di Villa S. Carlo.
Dal settembre 2009 ad oggi è stato nominato direttore dell’Ufficio Pellegrinaggi della diocesi di Vicenza, ora Fondazione Homo Viator San Teobaldo.

FORMAZIONE IN TERRA SANTA
Dal 1997 al 2003 partecipa a corsi di approfondimento e di ricerca presso il Pontificio Istituto Biblico di Gerusalemme condotti dal gesuita p. Francesco Rossi De Gasperis e dai suoi collaboratori (p. Paolo Bizzetti, p. Cesare Geroldi e Antonella Carfagna).
Nell’estate 2009 partecipa ad un corso formativo di approfondimento geografico-archeologico-storico organizzato unitamente dall’Università di Lugano, dalla Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale di Milano e dallo Studium Biblicun Franciscanum di Gerusalemme, con i docenti p. Alliata, p. Loffreda, Marcello Fidanzio, Dan Bahat, Lea Di Segni, Micha Cohen.
Nell’ottobre 2009 partecipa ad una spedizione archeologica nel deserto di Paran condotta dal prof. Emmanuel Anati.
Dal 1997 ha accompagnato e guidato in pellegrinaggio diversi gruppi di pellegrini in Terra Santa. Ha organizzato e gestito vari tipi di programmi, oltre a quello tradizionale di otto giorni che prevede le visite classiche, proponendo degli “Speciali”: solo la Galilea e il nord della Terra Santa, solo la città santa di Gerusalemme, solo la zona costiera con la Shefela, solo il sud con i deserti di Neghev, Zin e Paran.

You don't have permission to register