SU
Image Alt

ITINERARIO 8

BADIA POLESINE, ROVIGO

Gli Ebrei e l’arte della “strazzeria”

La presenza del fiume Adige ha costituito una vera e propria fortuna per Rovigo e Badia Polesine, due cittadine sviluppatesi nel corso dei secoli grazie a questa importante via di comunicazione che permetteva gli scambi commerciali fra Trento e Venezia, passando per Verona, Padova e Rovigo.

La presenza ebraica nella valle del Polesine sarebbe antecedente al XIII secolo e sarebbe dovuta alla concessione di un banco di prestito ad una famiglia di ebrei bolognesi. Ciò che distinse il nucleo ebraico rodigino è però il commercio della lana, attività che ottenne buoni risultati nell’economia locale.

L’ITINERARIO MIRA A FAR RISCOPRIRE L’ARTE DELLA “STRAZZERIA” OVVERO LO SMERCIO DI STOFFE, VESTITI E OGGETTI USATI DI OGNI GENERE, UNICA ALTRA ATTIVITÀ CONCESSA AGLI EBREI OLTRE A QUELLA DEI BANCHI DI PRESTITO.

You don't have permission to register