Ufficio Pellegrinaggi Diocesi di Vicenza Contrà Vescovado, 3 - Vicenza
Linfa dell'ulivo - logo

Artigianato e ricami betlemme

BELLEZZA  IN  RICAMO

(Operazione ricami palestinesi)

Premessa

Dall’inizio della seconda intifada (28 Settembre 2000), le condizioni di vita della popolazione di Betlemme sono diventate particolarmente difficili.

Le pesanti restrizioni imposte da Israele sul Territorio Palestinese, (blocchi militari, incursioni, distruzioni, confisca di terre), la mancanza di liberta` di movimento e di circolazione, hanno causato la perdita del lavoro a molte famiglie,   costringendole a dipendere dall’aiuto delle organizzazioni umanitarie.

Il crollo del turismo, in particolare, e delle attivita` ad esso collegate ha danneggiato radicalmente la gia` fragile situazione economica; Betlemme tende tuttora ad essere  isolata dal flusso dei pellegrini e dei turisti.

Chiusa da un muro di cemento alto 8 metri, la citta` e` diventata una prigione a cielo aperto, nella quale le risorse per una vita normale e dignitosa sono rimaste ben poche. Senso di impotenza, di insicurezza e di perdita della dignita`,  mancanza di speranza e di iniziativa, disinteresse e depressione sono tangibili.

Il futuro appare  incerto e insicuro, e molte famiglie lasciano il Paese.

Cos’e` l’Operazione  “Bellezza in Ricamo”:

“Bellezza in ricamo” e` un piccolo progetto in favore delle donne palestinesi, che,  attraverso il lavoro di ricamo,  contribuisce a sviluppare attivita` di

“aiuta te stesso”

nella difficile situazione economica che molte famiglie di Betlemme stanno vivendo.

Responsabile dell’Operazione:

Sr.Gemmalisa Mezzaro

Obiettivi dell’ Operazione “Bellezza in ricamo”:

- favorire una mentalita` di “aiuta te stesso”;

- offrire la possibilita` di un un piccolo guadagno per la propria famiglia;

- scoprire e valorizzare le capacita` e i   talenti personali; aiutare ad

- apprezzare la propria cultura e le tradizioni Palestinesi espresse nel ricamo.

 

Destinatari:

le madri di famiglia in difficolta` economiche, abili (o che potrebbero divenire tali), nel lavoro di ricamo palestinese.

Requisiti:

- interesse e passione per il ricamo;

- sufficiente capacita`  o buona volonta` di  imparare il lavoro di ricamo.

 

Modalita` concrete dell’ Operazione “Bellezza in ricamo”:

- viene data la possibilita` di ricamare nella propria casa (dopo aver ricevuto   il materiale) secondo un programma che mira a realizzare prodotti di un certo gradimento, utili e rispondenti alle richieste dei nostri amici in Italia soprattutto, ma in alcuni casi anche in Svizzera e Germania.

- vengono acquistati prodotti finiti che alcune madri di famiglia non riescono  a vendere per la difficolta` di contatti con il flusso del turismo e dei pellegrinaggi in Terra Santa;

- alle madri che ne sono interessate,  viene data la possibilita` di imparare il ricamo con l’aiuto di un’esperta e di lavorare poi per il nostro progetto.

- Insegnare e incoraggiare il lavoro di ricamo risulta un’azione di grande valore educativo: le donne palestinesi riscoprono la bellezza della loro cultura e delle loro genuine tradizioni, tramite l’apprezzamento che viene dato al loro lavoro.

- Nella situazione di prolungata emergenza che si sta vivendo in Betlemme, situazione che facilmente porta alla depressione (data la mancanza di lavoro e di liberta` di movimento) e alla dipendenza cronica dalla carita` delle organizzazioni umanitarie, l’Operazione “Bellezza in ricamo” puo` dare alle madri  una piccola opportunita` di aprire i loro interessi a qualcosa di utile e  nello stesso tempo piacevole, aiutandole a mantenere creativita` e dinamismo.

I vari ricami (cuscini, foulard, astucci, portacellulari, segnalibri, sacchettini per confetti ecc)  possono essere utilizzati per confezionare bomboniere per battesimi, comunioni, matrimonI e nei mercatini missionari.