Ufficio Pellegrinaggi Diocesi di Vicenza Contrà Vescovado, 3 - Vicenza
Linfa dell'ulivo - logo

TERRA DEL SANTO. SPECIALE DESERTI (8gg)

27 DICEMBRE 2019 - 3 GENNAIO 2020

Il deserto, in ebraico Midbar che significa letteralmente “senza parola”, è un elemento essenziale per comprendere la rivelazione biblica sia per quanto riguarda il luogo e il contesto fisico, sia per il significato letterale e rivelativo. Dio infatti inizia la Creazione partendo da “una terra deserta ed informe” per poi modellare e dare vita a tutto il Creato. Il popolo ebraico ha camminato molto nei deserti a partire da Abramo che ha vissuto nel deserto del Neghev, continuando con Mosè che ha attraversato il deserto nel Sin-ai fino al percorso di esilio in Mesopotamia. Molti Profeti hanno quindi commentato la presenza del popolo nel deserto come un’occasione per ritornare all’essenziale e “dove Dio parla al cuore dell’uomo” come dice il Profeta Osea. Il Profeta Isaia invece dice agli esuli che il “deserto fiorirà” e dà quindi speranza di una vista nuova. Tutto questo fino ad arrivare a Giovanni Battista e a Gesù che è stato tentato proprio nel deserto di Giuda, dove poi successivamente nei primi secoli del cristianesimo si sono ritirati i monaci nei loro monasteri per pregare e dedicarsi totalmente alla relazione con il Signore.

In questo pellegrinaggio vedremo, come vedrete da programma, 5 deserti importantissimi per comprendere la rivelazione di Dio perché è nel deserto (dove non c’è la parola) che si sente meglio la Parola che Dio sussurra al nostro orecchio.

 

SCARICA IL PROGRAMMA PDF

INFORMAZIONI UTILI