Ufficio Pellegrinaggi Diocesi di Vicenza Contrà Vescovado, 3 - Vicenza
Linfa dell'ulivo - logo

Magdala project open seminar 1

Si è tenuto il 4 marzo 2012 a Villalta di Gazzo Padovano il “Magdala Project Open Seminar 1”, il primo seminario a porte chiuse che ha coinvolto un centinaio di persone interessate per competenza, disponibilità o interesse personale all’iniziativa dell’Ufficio Diocesano Pellegrinaggi per l’apertura e gestione del sito di Magdala. In questa occasione per presentare e illustrare il “Magdala Project Open” sono intervenuti don Raimondo Sinibaldi, direttore dell’Ufficio Pellegrinaggi, e Padre Stefano De Luca, frate francescano e direttore del “Magdala Project”, ovvero dei lavori di scavo, restauro e consolidamento del sito, sostenuti dalla Custodia di Terra Santa e patrocinati dallo Studium Biblicum Franciscanum. P. Stefano ha portato testimonianza dell’esperienza vissuta sul campo e i risultati sorprendenti degli scavi. Lo scopo dell’incontro era, oltre a quello informativo e di ricerca, di creare un momento di lavoro e di confronto affinché ognuno potesse divenire partecipe del progetto attraverso il proprio contributo sia a livello concreto che a livello di suggerimenti, idee e spunti. Si sono create delle aree di confronto di gruppo ispirate alla discussione di diverse tematiche quali: la modalità di promozione e valorizzazione del sito, l’allestimento e l’attrezzatura, la divulgazione, le proposte formative culturali e bibliche, la gestione del sito, il volontariato, il reperimento di finanziamenti e fondi. La partecipazione è stata grande ed entusiasmante, importante soprattutto la condivisione delle idee, delle riflessioni; ognuno si è sentito parte del progetto. Il “Magdala Project Open” si prefigge anche lo scopo di creare una rete di persone che supportano l’idea, che contribuiscono alla realizzazione del progetto, attraverso le proprie personali disponibilità di competenze e di tempo.

Il seminario si è concluso poi con un momento di convivialità, gustando a cena la pasta di Montebellobio e la cucine dei cuochi della parrocchia di Gazzo. Grazie anche a Don Giacomo Viali per la sua ospitalità.

Ecco qualche “istantanea” dell’incontro: